Rete da pesca illegale lunga 5mila metri sequestrata nel Golfo di Policastro

Una rete da pesca illegale lunga circa 5000 metri e alta 24 metri è stata sequestrata nel Golfo di Policastro nell’ambito dei controlli dalla Nave “Bruno Gregoretti” – CP 920 della Guardia Costiera.

La rete era stata calata in mare da una motopesca con regolare licenza, iscritta nel Compartimento Marittimo di Salerno. Per le sue caratteristiche però costituiva un vero e proprio muro galleggiante ed è vietata dalla normativa in quanto strumento di pesca non selettivo.

Dentro infatti vi rimangono spesso impigliati delfini e tartarughe che sono specie protette.

Il responsabile ora rischia una sanzione amministrativa fino a 12mila euro ma anche la sospensione della licenza di pesca.

Lascia un Commento