Restano chiuse le Fonderie Pisano di Salerno, il Tar respinge il ricorso della proprietà

Il Tar di Salerno ha respinto il ricorso presentato dai legali della proprietà delle Fonderie Pisano ed ordinato alla Regione Campania di emanare un nuovo provvedimento, entro e non oltre 60 giorni, avendo cura di indicare chiaramente quali sono le situazioni di mancato rispetto delle prescrizioni, e per ciascuna di tali situazioni, quali sono le misure da porre in essere.

Nel ricorso la proprietà chiedeva ai giudici amministrativi di poter mantenere aperto lo stabilimento nonostante il provvedimento di chiusura emesso dalla Regione Campania per la durata di 45 giorni. Termine entro il quale le Fonderie avrebbero dovuto adeguarsi alle prescrizioni.

Lascia un Commento