Relitto bellico della Seconda Guerra Mondiale scoperto nelle acque di Capaccio-Paestum

I sommozzatori della Diving Yoghi incaricati dall’Amministrazione Comunale di Capaccio-Paestum hanno immortalato, nel corso della ricognizione sottomarina, i resti di un relitto bellico davanti alla spiaggia del Mec Paestum Hotel, in località Licinella.

Si tratta, molto probabilmente, di un mezzo da sbarco utilizzato dalle truppe Alleate durante la famosa “Operation Avalanche” nella Seconda Guerra Mondiale.

Nei giorni scorsi la scoperta di diversi residui bellici sott'acqua.

Sul sito internet del Comune di Capaccio Paestum sarà pubblicata una mappa interattiva dell’intero specchio acqueo esplorato antistante la costa, indicando i punti e le coordinate esatte dove sono avvenuti scoperte e rilevamenti significativi.

Cliccandoci sopra, l’utente potrà visualizzare, in tempo reale, foto e video dei tesori sommersi scoperti nei fondali in quel tratto di mare.

L’obiettivo, oltre a valorizzare lo splendore delle acque del nostro litorale, sarà promuovere un turismo specializzato, rivolto ai sub ed agli esploratori marini, anche attraverso escursioni sommerse promosse da alberghi e hotel. 

Lascia un Commento