REGIONE – Consulenza, il Pm di Napoli esamina gli ultimi atti della Giunta Bassolino

La procura della Repubblica di Napoli ha disposto altri accertamenti sulle consulenze affidate dall’ex presidente della Regione Antonio Bassolino e dall’ex presidente del consiglio regionale Sandra Lonardo Mastella. L’ipotesi di reato è la truffa ai danni della Regione stessa. I magistrati intendono chiarire se, a fronte del pagamento di cospicue parcelle, i consulenti abbiano poi consegnato elaborati di poco spessore e modesto interesse. Nelle scorse settimane in Procura era giunta una relazione degli ispettori del ministero dell’Economia ed era stata già avviata un’indagine conoscitiva sulla vicenda. Si tratta di verifiche a campione su una serie di atti, in particolare di delibere che affidano consulenze. L’attenzione del pm Ettore La Ragione e del procuratore aggiunto Francesco Greco è rivolta soprattutto su consulenze affidate nei giorni immediatamente precedenti alla scadenza del mandato dei due presidenti o nell’imminenza delle elezioni provinciali ed europee del 2009. A beneficiarne sarebbero stati professionisti molto vicini a Bassolino e Lonardo, tra cui anche un attuale assessore regionale.

Lascia un Commento