REGIONE – Caldoro ottiene la fiducia sul bilancio

La legge finanziaria e il bilancio di previsione della Regione Campania ieri sera sono stati approvati, nell’ultimo giorno utile, dal Consiglio regionale che ha votato la fiducia al presidente della giunta Stefano Caldoro e al suo governo. Trentasette i voti favorevoli, diciotto quelli contrari. E’ la prima volta che in Consiglio si ricorre alla questione di fiducia, una novità introdotta di recente dallo statuto regionale. La questione era stata posta dal governatore per evitare che i tempi della discussione e i contrasti con l’opposizione comportassero lo sforamento della scadenza dell’esercizio provvisorio fissata al 28 febbraio. Nel testo approvato dalla maggioranza spazio per una serie di misure di contenimento della spesa. Si va dai tetti di spesa per studi e incarichi di consulenza al contenimento di quelle per mostre e convegni. Stretta anche sugli stipendi di dirigenti e consiglieri e sulle auto blu. Tra le misure di sostegno viene finanziato il bonus bebé con 2 milioni di euro. Si tratta di un ‘una tantum’ di 2mila euro per il terzo figlio nato o adottato dal 1 gennaio del 2011. Sostegno viene garantito anche agli oratori e alle madri lavoratrici promuovendo la realizzazione all’interno dei luoghi di lavoro di asili nido e micro nidi. Sostegno anche alla cultura e alla ricerca scientifica con una serie di finanziamenti a enti e strutture. Tra le azioni di sviluppo a supporto delle piccole e medie imprese, viene istituita una società finanziaria regionale per azioni che ha per oggetto sociale l’attuazione dei programmi della Regione Campania. Sostegno anche per il ricorso al microcredito.

Lascia un Commento