Regionali, Tar Campania respinge il ricorso del M5S. De Luca è candidabile.

Il Tar della Campania ieri sera ha respinto il ricorso del Movimento 5 Stelle stabilendo che Vincenzo De Luca può essere legittimamente candidato alla carica di presidente della Regione Campania. Non vi sono ostacoli da parte della legge Severino.

Il Movimento sosteneva che l'ex sindaco di Salerno non poteva concorrere alla carica a causa della condanna inflittagli in primo grado per abuso di ufficio. La sentenza della seconda sezione del Tar della Campania è stata emessa nel tardo pomeriggio al termine di una camera di consiglio più breve del previsto.

Nelle motivazioni della sentenza che rigetta il ricorso il Tar ha sottolineato che presupposto per le cause di incandidabilità è costituito da ''provvedimento di natura definitiva: condanna definitiva, provvedimento definitivo di applicazione della misura di prevenzione''.

I giudici hanno infatti posto l'accento sul fatto che la legge Severino stabilisce che le condanne ''quando non sono definitive costituiscono causa di semplice sospensione di diritto dalla carica''

Lascia un Commento