REGGIO EMILIA – Falsi abbonamenti Sky, un paganese arrestato

C’è anche un salernitano fra le cinque persone arrestate per una truffa messa in atto con falsi abbonamenti in danno di Sky. Il salernitano in questione che è ai domiciliari è Giuseppe Marrazzo, 26 anni, di Pagani. L’uomo e altri quattro complici, grazie alla complicità di un promoter Sky, ora licenziato, hanno truffato l’azienda coinvolgendo una quarantina di utilizzatori di falsi contratti fraudolenti. Un aiuto importante ai Carabinieri di Reggio Emilia, dove la truffa è stata scoperta, è arrivato da Facebook, grazie al quale sono stati accertati i legami tra i sei truffatori e le 42 persone indagate intestatarie dei contratti che sono state denunciate a piede libero. L’indagine era partita quando ai Carabinieri erano giunte denunce da parte di cittadini titolari di carte di credito, che non avevano mai autorizzato prelievi su di esse, e da Sky Italia che, avendo ceduto decine e decine di tv lcd e decoder a soggetti che poi non avevano attivato l’abbonamento, aveva patito un danno al momento quantificato in oltre 100mila euro. Gli altri arrestati, oltre al salernitano, sono il pluripregiudicato Raudel Guerra Zamora, cubano di 38 anni, unico rinchiuso in carcere, Daniele Stanco di 21 anni, Samuele Zizza, ventenne, entrambi di Reggio Emilia e il tunisino Aymen Ziraoui di 25 anni.

Lascia un Commento