Reggio Emilia – Anziano salernitano segregato in casa

Prigioniero in casa sua. In mezzo a escrementi umani e altra sporcizia. Viveva così, non per sua scelta, un anziano di 67 anni, originario di Salerno, ma residente a Reggio Emilia. L’incubo è finito giovedì scorso quando i suoi vicini, richiamati dai suoi lamenti, hanno allertato la polizia. Indagata per sequestro di persona e abbandono di incapace la nipote 30enne, anch’ella salernitana.

Lascia un Commento