Redditi delle famiglie salernitane, le più povere soprattutto nell’Agro Nocerino Sarnese

Radio ALFA, LIVE • LOCAL • SOCIAL
Skill Alexa di Radio Alfa per dispositivi Amazon Echo

Le persone che in provincia di Salerno dichiarano un reddito annuo inferiore ai 3mila euro sono circa 17.600, il 4,35% del totale dei dichiaranti che risiedono nel Salernitano.

Il dato si riferisce ai redditi del 2011. 

 

Secondo un’analisi del blog d’informazione economica Salerno Economy, i comprensori dove l’incidenza di questa fascia di popolazione è più alta sono l’Agro Nocerino Sarnese, il Cilento, il Vallo di Diano e la Piana del Sele.

I comuni più poveri sono Castelnuovo di Conza, Camerota, Roscigno e San Giovanni a Piro.

I comuni dove invece ci sono meno dichiarazioni povere, sono quelli di Amalfi, Palomonte e Acerno.

Nello stilare la mappa della povertà presente in provincia di Salerno, nell’Agro Nocerino Sarnese le persone che hanno dichiarato meno di 3.000 euro sono state 5mila, circa il 5% dei dichiaranti. Stesso tasso di incidenza dei redditi poveri nel Cilento, dove, però, i dichiaranti al di sotto dei 3.000 euro sono molti di meno, circa 2.300. Altro comprensorio con un tasso di incidenza tra i più alti della provincia è il Vallo di Diano, quasi il 5%, sebbene con un numero di persone molto più contenuto (981) a causa della scarsa densità demografica.  

Per trovare percentuali di incidenza sul totale dei dichiaranti al di sotto del 4 per cento occorre avvicinarsi alla città di Salerno, con i vicini comuni della Valle dell’Irno ed alla Valle del Picentino.

Sorprende il dato della Costa d’Amalfi dove ci sono 1.524 contribuenti che dichiarano sotto i 3.000 euro e sono il 4% del totale.  

Ma, al di là della logica dei numeri, secondo gli esperti di Salerno Economy, emerge con chiarezza la stretta correlazione tra ampiezza del nucleo familiare e tasso di povertà. La presenza di minori o di giovani in cerca di occupazione è di per sé un elemento strutturale delle difficoltà finanziarie che attanagliano la quotidianità delle famiglie ed in particolare di quelle numerose.

 

Sei su Telegram? Per ricevere le notizie in tempo reale è possibile unirsi gratis al canale Telegram di Radio Alfa.
Se trovi interessante questo articolo, condividilo sui tuoi social e segui Radio Alfa anche su FacebookTwitter e Instagram.
Non esitare a lasciare un tuo commento ai nostri articoli.

Vipnet, la soluzione per internet e voip senza linea fissa

Lascia un Commento

Contattaci whatsapp