RAVENNA – Si impossessa di merce con false credenziali, arrestato

Con le credenziali di una ignara azienda napoletana di autotrasporti un uomo della provincia di Salerno si presentava ad agenzie di spedizione per proporsi per il trasporto di merce. Ma una volta ritirata la roba, la faceva sparire e non si faceva più trovare. Funzionava così, secondo le indagini della polizia Stradale di Ravenna, la truffa che ha portato all’arresto di Umberto Guadagno, 35 anni, di Sarno, già noto alle forze dell’ordine. L’uomo, catturato in esecuzione a un’ordinanza emessa dal Gip di Ravenna Anna Mori, è stato rintracciato grazie anche alla collaborazione della polizia Stradale di Napoli e della polizia Giudiziaria di Salerno. Si trovava in un camping di Paestum per le vacanze estive. Assieme a lui, sono state indagate a piede libero altre persone tra cui la moglie nell’ambito della stessa presunta attività illecita che secondo gli inquirenti era a conduzione familiare. Tra la merce sottratta compaiono carichi di frutta e verdura, di materiale edile e perfino un autoarticolato pieno di cioccolatini di una nota marca che da soli valevano circa 200mila euro. L’inchiesta era scattata nel luglio 2010 quando i legali rappresentanti di due società spedizioniere di Ravenna avevano lamentato la scomparsa di due carichi partiti dal porto della città romagnola, affidati alla sedicente ditta partenopea e mai arrivati a destinazione.

Lascia un Commento