Ravello (SA) – Musica, dall’8 luglio parte il Festival. 50 giorni dedicati al viaggio

Sarà incentrato sul tema del viaggio il prossimo Festival di Ravello, in programma dall’8 luglio al 27 agosto. “Saranno 50 giorni di appuntamenti di qualità non più divisi per sezioni e capaci di prescindere anche dai grandi nomi – spiega il direttore artistico Stefano Valanzuolo – nella fedeltà a un progetto culturale di ampio respiro”. Una parte importante l’avrà la musica classica e la serata inaugurale si svolgerà nell’Auditorium Niemeyer, con il concerto di Philip Glass. E a proposito dell’Auditorium, il ministro Brunetta ha detto che si lavorerà perché diventi una macchina culturale produttrice di contenuti, e non solo un contenitore, pur nella difficoltà del momento. Nel programma del Festival di Ravello anche prime assolute, appuntamenti appositamente commissionati dal Festival, come ‘I viaggi di Ulisse’, drammaturgia e musica di Nicola Piovani, che chiude il 27 agosto la manifestazione, o il lavoro con Iaia Forte ‘Hanno tutti ragione’ di Paolo Sorrentino, dal suo omonimo romanzo. Tanta musica, quindi, a cominciare dal tradizionale Concerto wagneriano affidato all’Orchestra del San Carlo e da una serata dedicata a Mendelssohn con la Filarmonica di Strasburgo, poi complessi da camera e musica non colta, danza, mostre e incontri con personaggi della cultura del viaggio. L’impegno della Regione Campania a sostenere il Festival lo ha assicurato il suo Governatore Stefano Caldoro, che ha partecipato alla presentazione del cartellone 2011 a Roma, con il presidente della Provincia di Salerno Edmondo Cirielli e il neosindaco di Ravello Paolo Vuilleumier, che ha parlato di “giunta nominata e immediatamente operativa per una politica senza scontri personali o istituzionali, ma di collaborazione per lo sviluppo comune”.

Lascia un Commento