Ravello (SA) – John Malkovich serial killer per il primo appunatmento del festival

Gli omicidi seriali di Jack Unterweger, una specie di Vallanzasca austriaco, capace di affascinare il pubblico tra gli anni ’70 ed ’80 con il sottofondo di Boccherini, Vivaldi, Gluck e Mozart. E’ il mix di ‘The infernal comedy’, l’opera che ha aperto il Ravello Festival 2010. Il killer, personaggio reale arrestato nel 1992 a Miami e poi morto suicida a 42 anni, è interpretato da John Malkovich, che firma anche la regia dell’opera insieme a Michael Sturminger. Le musiche sono mare della Wiener Akademie, diretta da Martin Haselbock, lo scenario è quello incomparabile del belvedere di Ravello, a picco sul mare che ispirò le composizioni di Wagner. Nello spettacolo Jack Unterweger è già morto, e legge dall’inferno le sue memorie inedite sottolineate dalla musica di Gluck. Il killer si compiace della presenza di donne giovani e belle in platea. La musica barocca è la vera protagonista dello spettacolo, come ammesso dal regista.

Lascia un Commento