Ravello, ospedale di Castiglione. De Luca blocca le decisioni di Cantone


Riorganizzazione del presidio ospedaliero di Castiglione, in Costiera Amalfitana. Tutto rimandato a settembre.
Lo ha chiesto il governatore De Luca che, alle sollecitazioni e alla richiesta ricevute dai territori e dal delegato alla Sanità dei sindaci dei comuni costieri Andrea Reale, di approfondire ogni valutazione, ha chiesto al direttore generale dell’Azienda Ospedaliera Ruggi, di mantenere l’attuale organizzazione del presidio anche in vista dell’approssimarsi della stagione estiva.
Si tratta evidentemente di uno sforzo organizzativo molto importante. Nei giorni scorsi, Cantone aveva annunciato che per far fronte alle carenze di personale, la cardiologia, anche nel periodo estivo sarebbe stato gestito dalla rete del miocardio.  

“Ritengo ragionevole, ha dichiarato il Presidente De Luca, sospendere ogni decisione e approfondire le tematiche sollevate, con l’obiettivo di dare un’assoluta tranquillità a tutti i cittadini sulla qualità delle prestazioni erogate. Nei prossimi mesi si potrà fare un ulteriore e più attenta valutazione d’intesa con i sindaci e il territorio, anche in relazione alla dotazione di nuovi posti letto previsti per l’ospedale classificato ‘in zona disagiata’”.

Lascia un Commento