Rapporto Ecomafie 2015. Ascolta il commento del presidente Legambiente Campania, Buonomo (AUDIO)

La Campania cede alla Puglia e alla Sicilia la maglia nera nazionale in reati ambientali e si piazza al terzo posto dopo Puglia e Sicilia.

E’ quanto risulta da rapporto Ecomafie 2015 di Legambiente, presentato ieri a Roma.

Il calo di reati in Campania è stato del 21%.

Lo smaltimento di rifiuti pericolosi e il cemento illegale restano i reati più diffusi.

La provincia di Salerno è terza fra le province italiane dopo Napoli per numero di reati ambientali scoperti.

Abbiamo commentato questi dati oggi a Radio Alfa con il presidente regionale di Legambiente Campania, Michele Buonomo.

 

Riascolta l'intervista QUI

Intervista Buonomo su tematiche ambientali

Lascia un Commento