Rapinarono un’anziana di Cava de Tirreni con la tecnica del filo, due arresti

Sono stati individuati e arrestati i due presunti responsabili di una rapina “col filo” ai danni di una pensionata di Cava de’ Tirreni avvenuta lo scorso giugno. Si tratta di un 48enne, finito in carcere, e 29enne ristretto agli arresti domiciliari, entrambi di Torre Annunziata. La donna si era recata all’ufficio postale per ritirare la pensione.
Uno dei due uomini, l’aveva seguita e poi, dopo aver verificato il prelievo di mille euro, aveva poggiato sulle spalle della donna, un filo in modo che il complice, posizionato all’esterno dell’ufficio, avesse potuto identificare la persona da rapinare andando a colpo sicuro.

E’ così era stato. I due uomini, avevano pedinato la pensionata fino alla soglia di casa per poi aggredirla e strapparle la borsa. Erano poi fuggiti in sella a uno scooter.

I due rapinatori avevano dimostrato una perizia tale da far ipotizzare agli investigatori che avessero un cospicuo curriculum criminale alle spalle e su questa pista si è svolta l’indagine suffragata poi anche da alcune immagini catturate dalle telecamere di due esercizi commerciali situati nei pressi dell’abitazione della donna.

Da riscontri fotografici e documentali, si è scoperto che lo scooter era intestato alla moglie di uno dei due rapinatori. Da lì è stato facile arrivare all’identificazione dei due.

Lascia un Commento