Raid al cimitero di Angri, portati via vasi portafiori in rame

Dopo Pagani, un raid è stato messo a segno segno nella notte tra sabato e domenica anche al cimitero di Angri.

Ignoti hanno rubato numerosi portafiori in rame e in particolare quelli delle cellette ossarie situate nella zona del criptoportico e quelle lungo le mura perimetrali ad ovest dell’ingresso che dà su via San Gennaro.

Indignati i parenti dei defunti che da tempo chiedono maggiore sicurezza.

“La certezza è che viviamo in un’epoca dove l’interesse di pochi delinquenti prevarica anche il rispetto dei luoghi sacri” questo il commento del sindaco di Angri, Cosimo Ferraioli.  Il cimitero era stato preso di mira dai vandali già 8 mesi fa.

Lascia un Commento