Ragazza violentata a San Valentino Torio, superata la messa alla prova dei giovani del branco

E’ terminata la messa alla prova dei 5 ragazzi che sequestrarono e violentarono una ragazza di 15 anni, dentro un garage, a turno a San Valentino Torio.

Dopo un anno in comunità, il Giudice per l’udienza preliminare ha deciso che il reato si può estinguere per i componenti del branco. Secondo il giudice Giovan Francesco Fiore, “hanno compreso la gravità di quanto fecero all’epoca”. Il Gup ha accolto la tesi della Procura per i minorenni.

Il grave episodio avvenne il 26 giugno 2016, quando a San Valentino Torio, cinque ragazzi trascinarono in un garage al buio la 15enne di  Sarno, per violentarla a turno. La minore conosceva uno dei cinque e fu attirata, con l’inganno. Il giorno dopo il branco fu individuato e arrestato dai carabinieri di Nocera Inferiore. Uno finì ai domiciliari, aveva 17 anni ed era il più grande di tutti. Gli altri furono rinchiusi tra le carceri di Nisida e Airola. Dopo qualche mese, i giovani violentatori furono messi in comunità per un percorso di recupero, la cosiddetta “messa alla prova”, prevista dal codice penale, che portò alla sospensione del processo per tutti gli imputati.

Questo periodo è stato superato e possono lasciare la comunità.

Una risposta

  1. Lilly 31/03/2018

Lascia un Commento