Radiografie a pagamento, esaurito il tetto di spesa nelle strutture convenzionate

Anche le radiografie saranno a pagamento da questa settimana nelle strutture convenzionate. Venerdì scorso è andato esaurito infatti il tetto di spesa con relativo stop a tutte le convenzioni, tranne per diabetologia, che gode ancora di alcuni giorni.

Restano gli alt alle prestazioni in convenzione già determinati dallo sforamento dei tetti di spesa assegnati. Confermato solo il via libera per gli esami di sangue e urine, con la formale autorizzazione data dal governatore De Luca all’Asl a finanziare, in via di anticipazione con fondi propri, le prestazioni di analisi dei laboratori accreditati, per evitare così ogni eventuale interruzione dei servizi sanitari offerti ai cittadini.

A pieno carico degli utenti dal 10 agosto scorso, invece, sono le visite, gli elettrocardiogrammi, gli eco-cardio, il doppler carotideo e tutti gli altri accertamenti cardiologici, così come radiodiagnostici.

Ancora in regime convenzionato la diabetologia, per la quale l’alt dovrebbe arrivare intorno al 9 settembre.

Lascia un Commento