Qualità del mare e delle coste, la Campania è maglia nera. I dati di Legambiente

La Campania è maglia nera a livello nazionale per la qualità del mare e delle coste con numeri da brividi. Più di 9 reati al giorno accertati, uno ogni 160 minuti, 7 infrazioni per ogni km di costa per un totale di 3.483 infrazioni accertate nell’ultimo anno. I numeri sono contenuti nel dossier Mare Monstrum 2018 di Legambiente che fotografa lo stato del mare campano. 

Nel 2018 il mare campano ha subito un vero e proprio attacco frontale, con 3.483 infrazioni, il 34% in più rispetto all’anno precedente. Aumento che si ripercuote anche sul dato delle persone arrestate o denunciate, circa 4mila con + 45% rispetto a due anni fa e su quello dei beni sequestrati che sono quasi 1.400 con un + 45% anche in questo caso rispetto a due anni fa. In Campania – denuncia Legambiente- i reati più contestati sono quelli al ciclo dei rifiuti, inteso soprattutto come scarichi illegali e cattiva depurazione, e legati al ciclo del cemento, abusivismo edilizio. A seguire, si piazza la pesca illegale e le infrazioni legate alla nautica da diporto. Anche per quanto riguarda le infrazioni legate al “ciclo dei rifiuti”, in particolare scarichi inquinanti e cattiva depurazione, la Campania è prima in Italia con quasi 1600 infrazioni accertate (+ 18% rispetto allo scorso anno) e con 1700 persone denunciate o arrestate e quasi 900 sequestri.

La Campania detiene anche il primato italiano del cemento illegale sulle coste: accertate 1400 infrazioni con un aumento del 102% rispetto allo scorso anno, circa 2mila persone denunciate o arrestate e 320 sequestri effettuati. Per la pesca di frodo la Campania si assesta a metà classifica con 300 infrazioni. Esiste infine un altro nemico del mare: i diportisti incapaci e i pirati del mare, che viaggiano sui propri natanti senza rispettare le regole e la vita delle persone che incrociano lungo la loro rotta.  La Campania è quinta in Italia con 176 infrazioni. Con la presentazione del dossier prende il via anche il viaggio della Goletta Verde di Legambiente che farà tappa il 2 agosto a Scario e il 4 agosto ad Acciaroli.

 

Sei su Telegram? Per ricevere le notizie in tempo reale è possibile unirsi gratis al canale Telegram di Radio Alfa.
Se trovi interessante questo articolo, condividilo sui tuoi social e segui Radio Alfa anche su Facebook e Twitter.
Non esitare a lasciare un tuo commento ai nostri articoli.

Lascia un Commento