Puglia: Tonnellate di rifiuti speciali campani tombati in Puglia

Migliaia di tonnellate di rifiuti speciali provenienti da impianti di compostaggio e di stoccaggio in Campania sarebbero state smaltite illecitamente e senza i trattamenti richiesti in Puglia. Per la Direzione distrettuale antimafia, i rifiuti erano prodotti in diversi Comuni delle province di Salerno e di Caserta: la frazione umida, dopo una sosta in impianti di compostaggio campani, veniva tombata in un enorme cratere a Ordona, in provincia di Foggia. Almeno 12mila tonnellate di frazione secca di rifiuto sarebbe dispersa tra Puglia, Basilicata, Molise e Campania. E’ quanto avrebbero accertato gli inquirenti nel corso di una maxioperazione antimafia tra Puglia e Campania che questa mattina ha portato all’arresto di 14 persone per traffico illecito di rifiuti. Eseguiti anche dei sequestri nei confronti di amministratori, soci ed autotrasportatori di società interessate al settore dello smaltimento e trattamento dei rifiuti.

Lascia un Commento