PROVINCIALI – Postiglione, caput mundi

Parte dai piccoli comuni della provincia di Salerno la campagna elettorale del Presidente Angelo Villani. Una scelta strategica, legata al territorio, anche agli uomini che lo rappresentano. E così nella serata nel comune di Postiglione al via la corsa verso Palazzo Sant’Agostino per l’assessore uscente Carmine Cennamo che sarà affiancato dal presidente della Provincia ma anche dal sindaco di Salerno Vincenzo De Luca.
C’era chi, alla vigilia della campagna elettorale, nutriva qualche dubbio sulla concreta partecipazione del primo cittadino del comune di Salerno. In molti si interrogavano sulla discesa in campo, in prima persona, di Vincenzo De Luca nella tenzone elettorale per la conquista della carica di Presidente della Provincia. Oggi, però, ci sono una serie di concreti atteggiamenti che portano ad una valutazione completamente diversa.
In primo luogo bisogna guardare, con grande attenzione, ai nomi dei candidati al consiglio provinciale che rappresentano l’ala deluchiana della politica di Salerno: Giovanni Coscia, Nino Savastano, Nello Fiore, Alfonso Bonaiuto, Dario Del Gais. Si tratta di persone sulle quale lo stesso De Luca ha riposto sempre enorme fiducia e considerazione. Oggi sul territorio avranno il compito di ottenere un risultato importante, anche per dimostrare il peso elettorale del sindaco De Luca.
Il sindaco di Salerno, quindi, si lancia nella campagna elettorale per sostenere Angelo Villani. E lo fa senza “se” e senza “ma”. Anche per dimostrare come la classe dirigente del centro sinistra del comune capoluogo e dell’intera provincia sia diversa, per comportamenti e risultati ottenuti, rispetto a quanto avviene nel resto della Regione Campania. Senza dimenticare che, in questa prima fase della campagna elettorale, lo stesso Vincenzo De Luca è stato, in piu’ di un’occasione, oggetto di pesanti attacchi politici da parte del candidato alla presidenza della provincia per il PDL Edmondo Cirielli.

tratto da www.agendapolitica.it

Lascia un Commento