Proteste a Salerno, in circa 600 in piazza contro le chiusure stabilite dal Governo

Skill Alexa di Radio Alfa per dispositivi Amazon Echo
Radio ALFA, LIVE • LOCAL • SOCIAL

Non solo a Napoli, anche a Salerno ieri sera una manifestazione di protesta da parte dei commercianti della città, soprattutto gestori dei locali della movida, contro le misure di chiusura adottate dal Governo e dalla Regione.

Presenti anche i dipendenti delle palestre, titolari e dipendenti delle sale gioco ed altri lavoratori del settore.  

 

Al grido di “non chiuderemo alle 18”, in circa 600 si sono dati appuntamento in Piazza Amendola in direzione Carmine per una protesta pacifica indossando le mascherine e rispettando il distanziamento.

A loro però si sono aggiunti anche dei facinorosi che hanno provocato disordini anche con il lancio di bombe carta spezzando il corteo in due.

Alcuni si sono diretti anche verso l’abitazione a Salerno del governatore De Luca ma sono stati bloccati dalla Polizia.

Un gruppo di giovani, alcuni anche senza mascherina, si è seduto lungo via Roma bloccando per diversi minuti la circolazione veicolare. L’intervento di alcuni partecipanti all’iniziativa dei commercianti ha consentito il ritorno alla normalità.

 

Sei su Telegram? Per ricevere le notizie in tempo reale è possibile unirsi gratis al canale Telegram di Radio Alfa.
Se trovi interessante questo articolo, condividilo sui tuoi social e segui Radio Alfa anche su FacebookTwitter e Instagram.
Non esitare a lasciare un tuo commento ai nostri articoli.

Vipnet, la soluzione per internet e voip senza linea fissa

Lascia un Commento

Contattaci whatsapp