Protesta pacifica a Salerno, paura e incertezza tra titolari e lavoratori di esercizi pubblici

Skill Alexa di Radio Alfa per dispositivi Amazon Echo
Radio ALFA, LIVE • LOCAL • SOCIAL

Paura ed incertezza nel futuro: sono i sentimenti avvertiti dai titolari e dai lavoratori di esercizi pubblici che ieri sera si sono riuniti per una pacifica protesta in piazza Amendola a Salerno sotto la sede della Prefettura per contestare l’ultimo Dpcm. 

“La cosa più difficile – spiega il gestore di una pizzeria – è parlare ai nostri dipendenti che ci chiedono cosa accadrà. Noi, purtroppo, non lo sappiamo”. I manifestanti chiedono risposte chiare, immediate e concrete. Chiedono aiuti economici e cassa integrazione per i dipendenti. “Se dobbiamo stare chiusi, lo facciamo ma devono garantirci aiuti economici immediati. Di promesse non possiamo più vivere”, dicono i manifestanti. Un altro mese di chiusura significa davvero chiudere definitivamente per molti.

 

Intanto, il parlamentare Piero De Luca ha incontrato, nel pomeriggio di ieri, una rappresentanza di ristoratori e commercianti salernitani e successivamente, il presidente della Camera di Commercio Andrea Prete nella sede dell’Ente con le associazioni di categoria.

“Difendere la salute – ha detto il parlamentare – è un impegno decisivo a tutela anche dell’economia. Non ci si può fermare qui però. Se vogliamo evitare conseguenze economiche e sociali irreparabili, è necessario che tutti i settori penalizzati dalle limitazioni ricevano quanto prima un tempestivo ed adeguato pacchetto di indennizzi e ristori”.

Piero De Luca si propone di essere portavoce nei confronti del governo dell’esigenza di alcune misure, in parte già preannunciate, quali: ristoro a fondo perduto con bonifico automatico da parte dell’Agenzia delle Entrate, abolizione della rata Imu, credito d’imposta sugli affitti, Cig estesa per altre 18 settimane, indennità per lavoratori stagionali dei diversi settori e reddito di emergenza. 

 

Sei su Telegram? Per ricevere le notizie in tempo reale è possibile unirsi gratis al canale Telegram di Radio Alfa.
Se trovi interessante questo articolo, condividilo sui tuoi social e segui Radio Alfa anche su FacebookTwitter e Instagram.
Non esitare a lasciare un tuo commento ai nostri articoli.

Vipnet, la soluzione per internet e voip senza linea fissa

Lascia un Commento

Contattaci whatsapp