Protesta dei negozi di abbigliamento in Campania, in vetrina soltanto mutande

Super Fibra 1000 Mega Open Fiber

Prosegue anche oggi, a Napoli e negli altri capoluoghi della Campania, l’apertura di protesta dei negozi di abbigliamento, che da ieri sono aperti esponendo mutande in vetrina e senza accogliere clienti. L’iniziativa è di Federmoda di Confcommercio.

Per il secondo giorno circa 500 negozi in tutti i quartieri di Napoli, ma anche nei centri della provincia come Pompei, Castellammare e a Salerno e Caserta, sono rimasti aperti stamattina, senza effettuare vendita diretta.

 

In qualche punto vendita è arrivata la polizia per dei controlli e, si apprende da fonti di Federmoda, in alcuni è entrata anche la polizia in borghese per verificare se si stesse effettuando qualche vendita diretta in negozio o chiedendo di acquistare qualcosa, ma nessun negoziante ha accettato e non ci sono state multe. 

 

Sei su Telegram? Per ricevere le notizie in tempo reale è possibile unirsi gratis al canale Telegram di Radio Alfa.
Se trovi interessante questo articolo, condividilo sui tuoi social e segui Radio Alfa anche su FacebookTwitter e Instagram.
Non esitare a lasciare un tuo commento ai nostri articoli.

Super Fibra 1000 Mega Open Fiber

Lascia un Commento