Prostitute uccise, Moretti celebra una Messa in suffragio e chiede maggiore impegno alle istituzioni

"Non si può restare indifferenti dinanzi alla morte violenta di due giovani donne nella città di Salerno: Mariana, 19 anni, il cui corpo è stato ritrovato pochi giorni fa, e Roxana, 34 anni, uccisa lo scorso dicembre". 
Lo scrive Monsignor Moretti vescovo di Salerno, Campagna, Acerno che ha deciso di scendere in campo contro la violenza sulle donne organizzando per venerdì 27 maggio una Messa in 
suffragio delle due donne.

Non si può restare in silenzio dinanzi alla tratta delle donne e alla piaga della prostituzione, scrive ancora Moretti.Vi sono tante donne ricattate o ingannate e costrette a prostituirsi, vi sono minorenni, e tutte, anche le donne non costrette, sono sfruttate da bande criminali e ignobilmente usate dai clienti, anch’essi responsabili di questa infamia"

Moretti fa appello alla Magistratura, al Prefetto, al Questore, ai Sindaci di Salerno e dei Comuni della litoranea, perché moltiplichino le azioni per contrastare la prostituzione, le bande di sfruttatori e i clienti.

Lascia un Commento