Prostituta violentata sulla Litoranea a sud di Salerno, arrestato 27enne

E’ stato arrestato con la pesante accusa di violenza sessuale ai danni di due prostitute, da personale della Squadra Mobile di Salerno.

Si tratta di un giovane 27enne originario della provincia di Avellino nei cui confronti i poliziotti hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Giudice per le Indagini Preliminari di Salerno, su richiesta dei pm della locale Procura. 

Stando alle indagini, a maggio e giugno scorsi, in due distinte occasioni, il 27enne si è reso protagonista di due episodi di violenza, di cui uno sfociato anche in abusi sessuali, ai danni di una prostituta lungo la litoranea a sud di Salerno

Nel primo caso il 27enne aveva puntato un coltello alla nuca  di una donna italiana, costringendola a subire un rapporto sessuale, aggiungendo che l’avrebbe sgozzata e seppellita in un posto dove nessuno poteva trovarla.

Nel secondo episodio, lo stesso arrestato aveva minacciato sempre con un coltello un’altra prostituta, di origini rumene, senza consumare alcun rapporto sessuale.

Le indagini sono state avviate dagli investigatori della Squadra Mobile dopo aver raccolto le confidenze di alcune “colleghe” delle vittime. Oltre all’arresto per violenza sessuale l’uomo è stato denunciato per i reati di porto abusivo di arma e violenza privata aggravata dall’uso delle armi e per futili motivi.

Una risposta

  1. Francesco 16/12/2016

Lascia un Commento