Progetto femore con attesa zero, obiettivo raggiunto al Ruggi di Salerno. Ascolta le interviste su Radio Alfa

La buona sanità.

La media è di 2,7 giorni. Tanto occorre attendere per essere operati in caso di frattura al femore all’azienda ospedaliera universitaria “Ruggi d’Aragona” di Salerno.

L’obiettivo è stato quindi raggiunto. Come richiesto dalla regione Campania dallo scorso 1 ottobre, il percorso attesa zero per la frattura del femore in 48 ore è una realtà presso l’azienda ospedaliera salernitana.

Il direttore Nicola Cantone e il capo dipartimento della Chirurgia locomotore, Nicola Maffulli hanno presentato i risultati della sperimentazionee ed il nuovo reparto di riabilitazione. Un risultato che premia l’approccio interdisciplinare e la filiera sanitaria creata con il “Da Procida” , oggi polo di riabilitazione regionale.

Monica Di Mauro li ha intervistati

Riascoltali qui

Cantone e Maffulli

Lascia un Commento