Processo Due Torri a Salerno, imputati prosciolti per prescrizione del reato

Non luogo a procedere per prescrizione del reato. E’ questa la decisione giunta ieri pomeriggio dal Tribunale di Salerno nell’ambito del processo “Due Torri”, sui presunti appalti truccati alla Provincia di Salerno.

I pm Francesco Rotondo e Guglielmo Valenti avevano chiesto la condanna dei tre costruttori che facevano parte della cordata guidata da Rino e Giovanni Citarella di Nocera Inferiore e di due dipendenti provinciali.

Nello specifico i pm avevano chiesto 5 anni e 6 mesi di reclusione per i costruttori Giovanni Botta e Luigi Di Sarli, 3 anni e 6 mesi invece per Eduardo Sale. Per i due funzionari provinciali, Franco Pio De Luca e Raffaele Orefice la richiesta era stata di 3 anni e 6 mesi.

Il tribunale, al termine della camera di consiglio, ha assolto tutti e cinque gli imputati, dichiarando di non doversi procedere nei loro confronti per la prescrizione del reato di associazione per delinquere.

Lascia un Commento