Processo Chernobyl, “il fatto non sussiste”. Tutti assolti

Processo Chernobyl per disastro ambientale. Il Tribunale di Salerno ha assolto tutti gli imputati.

Il procedimento giudiziario ha visto 38 persone imputate (di cui uno deceduto) per lo smaltimento illegale dei rifiuti in diversi terreni nei comuni valdianesi di Teggiano, San Pietro al Tanagro, San Rufo e Sant’Arsenio.

Il giudice ha accolto la richiesta quindi del Pubblico Ministero ed ha assolto tutti in quanto il fatto non sussiste. Questo per mancanza di prove. Le parti civili presenteranno ricorso.

Lascia un Commento