Processo a carico del sindaco di Rofrano, fissata l’udienza del rito immediato

E' stata fissata per il 1 giugno l'udienza del rito immediato a carico del sindaco di Rofrano, Nicola Cammarano arrestato per detenzione di materiale pedopornografico. L’inchiesta è passata alla competenza della Procura distrettuale salernitana, che ha confermato l'impianto accusatorio dei colleghi di Vallo della Lucania.
Cammarano fu
arrestato dalle fiamme gialle della Tenenza della Guardia di Finanza di Vallo della Lucania. I finanzieri, nel corso di un controllo allo studio da commercialista di Cammarano, trovarono nella memoria di un pc del sindaco video hard con la presenza di minori.
Il primo cittadino ha sempre negato pero' che quei files fossero suoi. L'arresto scattò in flagranza, il 19 febbraio scorso. Dopo 24 ore, il gip convalidò l’arresto respingendo invece la misura cautelare in carcere.
Cammarano fu accolto' dai suoi conpaesani con striscioni e applausi
in segno di affetto e sostegno (nella foto)

Lascia un Commento