Primarie, 200mila euro di incasso per il Pd. Le dichiarazioni di Cozzolino

Con le primarie il Pd ha incassato circa 200mila euro.

A fare i conti in tasca al Partito democratico della Campania è il Comitato di supporto alla candidatura di Andrea Cozzolino, “campania Insieme”, ricordando che da regolamento gli iscritti ai partiti potevano votare senza versare la quota, mentre tutti gli altri dovevano sborsare un minimo di 2 euro.

Un semplice calcolo determina una proiezione d'incasso per il Pd di circa 200.000 euro, dato il numero dichiarato di partecipanti al voto. La federazione salernitana diventa così la più solida della Campania e, forse, una delle più 'ricche' d'Italia. “Secondo le regole di redistribuzione finanziaria, infatti, – dice Cozzolino – una parte dell'incasso delle primarie va al partito regionale mentre l'altra parte resta alle federazioni provinciali”.

Le spese per lo svolgimento delle primarie sono state minime: nessuna pubblicità in radio e tv e pochissimi manifesti. Il costo maggiore sostenuto dal Partito Democratico, spiega Cozzolino, è stato quello per la stampa del materiale tipografico per i seggi: schede, scatoloni, elenchi, cancelleria.

Il personale impegnato per lo svolgimento delle primarie, costituito dai presidenti, dagli scrutatori e dagli operatori per la raccolta dati, era composto da volontari

Lascia un Commento