Presidio Fonderie Pisano a Salerno, traffico in tilt e momenti di tensione

I lavoratori delle Fonderie Pisano di Salerno questa mattina con le loro famiglie sono andati sotto la sede della Provincia, per un presidio di protesta dopo la chiusura della Fabbrica disposta dalla magistratura che indaga sulle ipotesi di inquinamento ambientale. Il presidio è in via Roma dove il traffico è andato completamente in tilt. Ci sono stati anche momenti di tensione quando uno degli operai in strada è stato colpito da un’auto in transito e il conducente non si è fermato scappando via. L’operaio è stato medicato dal personale del 118. Ha riportato delle escoriazioni ad una gamba. Sarà sottoposto ad accertamenti in ospedale.

Ieri, un altro presidio era stato fatto prima davanti alla fabbrica a Fratte e poi sotto la sede del Comune. Una delegazione aveva incontrato anche il sindaco. Oggi si replica in attesa di un incontro il 30 giugno al ministero dello Sviluppo economico a Roma sulla questione della delocalizzazione della fabbrica.  

Lascia un Commento