Prende il via a Cetara la campagna di racconta degli oli esausti

Prende il via a Cetara la campagna di racconta degli oli esausti,l su iniziaitva del biologo Marco Marano, consigliere comunale con delega allambiente, igiene urbana e commercio. Lo slogan scelto è “L’amore per lambiente si espande a macchia dolio

Gli oli esausti di frittura e di conserve prodotti in cucina, sono altamente inquinanti –ha affermato Marano – e non vanno smaltiti nel lavandino di casa. Con semplici azioni si può cambiare questa abitudine dannosa per la natura ed aiutare lambiente in poche mosse.

L’olio esausto va raccolto in una bottiglia, sigillata con un tappo e portata poi in uno dei punti di raccolta degli oli esausti situati in Largo Marina, Piazza Mercato o Piazza Europa.

A questi 3 punti di raccolta, fanno sapere dal comune di Cetara, ne saranno presto aggiunti altri dislocati in città.

Lascia un Commento