Premio Andrea Fortunato, tra gli obiettivi rendere obbligatorio il Passaporto Ematico

Si terrà il prossimo 12 dicembre la nona edizione del Premio “Andrea Fortunato”, organizzata dalla Fondazione Fioravante Polito di Santa Maria di Castellabate, nel Cilento. L’evento avrà luogo martedì prossimo a Roma presso la Sala Giunta del Coni. Tra gli obiettivi del Premio quello di rendere obbligatorio l’adozione del Passaporto Ematico che mira ad inserire anche gli esami ematici tra quelli attualmente previsti come obbligatori per ottenere l’idoneità sportiva.

Il presidente del Coni Giovanni Malagò, il Ministro dello Sport Luca Lotti ed il Cavaliere Gianni Letta, già sottosegretario di Stato alla Presidenza del Consiglio dei Ministri, il 12 dicembre discuteranno dell’importanza della prevenzione e dell’impegno del mondo politico e sportivo nazionale nel corso di un incontro-dibattito, che si concluderà con la consegna dei riconoscimenti a personaggi del mondo della medicina e dello sport.

Nel corso della manifestazione a Roma sarà anche presentata la seconda edizione del libro “Andrea Fortunato, una stella cometa”. E’ un ritratto del campione della Juventus e della Nazionale scomparso a soli 24 anni a causa di una grave forma di leucemia, che Roberto Guerriero ed Jvan Sica hanno realizzato attraverso i racconti di dirigenti, tecnici, calciatori ed amici che hanno conosciuto Fortunato.

Lascia un Commento