Povertà educativa, la Campania prima in classifica in Italia. Il punto con un esperto

La Campania con la Sicilia ha il triste primato delle regioni italiane con la maggiore "povertà educativa", cioè con scarsa e inadeguata offerta di servizi e opportunità educative e formative che consentano ai ragazzi di apprendere, sperimentare, sviluppare e far fiorire liberamente capacità, talenti e aspirazioni.

Dal rapporto di Save the Children, risulta che dopo Campania e Sicilia, al secondo posto della classifica in negativo, ci sono Calabria e Puglia. All’opposto per ricchezza di offerta educativa ci sono Lombardia, Emilia Romagna e Friuli Venezia Giulia.

 

Abbiamo cercato di dare una lettura e di comprendere meglio questa situazione con l’aiuto di un educatore e dirigente scolastico salernitano: Renzo Stio, dirigente al Focaccia di Salerno e vice presidente nazionale del Consiglio direttivo dell’ANDIS (Associazione nazionale dirigenti scolastici)

Riascolta l'intervista QUI

Renzo Stio su poverta educativa campania

Lascia un Commento