POTENZA – Truffe alle finanziarie, 8 arresti nel potentino

Otto uomini sono stati arrestati ieri dai Carabinieri del Ros di Potenza con l’accusa di far parte di un’organizzazione che avrebbe garantito supporto al clan mafioso capeggiato da Renato Martorano.
Associazione per delinquere finalizzata alla commissione di estorsioni, truffe, usura, detenzione di armi e altri reati contro il patrimonio e la pubblica amministrazione, le accuse specifiche.
Fra gli arrestati un commercialista che preparava truffe alle finanziarie anche producendo falsi documenti contabili e di reddito.
Ai domiciliari è finito un dipendente della Camera di commercio di Potenza, che, secondo l’accusa forniva all’organizzazione documenti sull’affidabilità delle persone che presentavano richieste di finanziamento, i cui proventi "venivano totalmente o in parte, riscossi con la forza dall’organizzazione criminosa".

Lascia un Commento