POTENZA – Sindacati, a rischio Italtractor

Sarebbe a rischio chiusura lo stabilimento di Potenza della Italtractor dove lavorano 320 persone, che attualmente sono in cassa integrazione. Il rischio è stato paventato dai sindacati Fim, Fiom, Uilm e dalle RSU dopo che la proprietà ha comunicato ai sindacati che l’impianto dell’accordo siglato il 16 ottobre 2008 non è più sostenibile. La situazione è stata riferita a nome dei tre sindacati dei metalmeccanici, dal segretario regionale lucano della Fiom, Giuseppe Cillis, che ha partecipato a Frosinone a una riunione convocata dal Gruppo Italtractor. L’accordo del 2008, non più sostenibile, secondo l’azienda, prevedeva premi di produzione e la realizzazione di un centro di ricerca a Potenza. I sindacati, che per il 20 aprile hanno convocato un’assemblea dei lavoratori della fabbrica potentina, chiedono alla Regione di convocare con urgenza un incontro con l’azienda.

 

Lascia un Commento