POTENZA – Scoperta dalla Finanza banda che falsificava i bolli. Ramificazioni in Campania

Smascherata nel potentino una banda di falsificatori di valori bollati che aveva ideato un nuovo metodo per la produzione dei tagliandi attraverso la clonazione delle “bande olografiche”. La banda, scoperta dalla Guardia di Finanza, aveva ramificazioni anche in Campania. I finanzieri hanno eseguito cinque ordinanze di custodia cautelare agli arresti domiciliari e sequestrato 5mila contrassegni, due rivendite e immobili per un valore complessivo di un milione di euro. Le indagini sono cominciate a dicembre del 2009, con il sequestro di alcuni valori bollati clonati in possesso di un dipendente della Camera di commercio di Potenza: i militari, in questo modo, hanno potuto ricostruire un traffico illecito di contrassegni, contraffatti o clonati, utilizzati per documenti depositati negli archivi di enti e uffici pubblici. Secondo gli investigatori il traffico fruttava circa 40mila euro all’anno.

Lascia un Commento