Potenza – Rinviato a giudizio 80enne per abusi sessuali su minorenne.

Il Gup di Potenza, Rosa Larocca, ha rinviato a giudizio un uomo di 80 anni di Marsiconuovo (Potenza), accusato di aver commesso abusi sessuali su una minorenne: i fatti si sarebbero svolti nel 2010, quando la bambina (che all’epoca aveva meno di 14 anni) accompagnava la madre, che lavorava saltuariamente in casa dell’uomo per fare le pulizie. Nei giorni scorsi il pm Anna Gloria Piccininni aveva chiesto il rinvio al giudizio dell’ottantenne. Secondo quanto è emerso dalle indagini, non ci sarebbe stato alcun rapporto completo: la ragazzina si fidava dell’uomo, che considerava come un nonno, e avrebbe subito in diversi casi palpeggiamenti e carezze, anche ”spinte”. L’ottantenne è un non vedente, con un’invalidità completa: ma dalle testimonianze della minorenne e dai rilievi degli investigatori emergerebbe una certa autonomia dell’uomo, che a volte si sarebbe recato anche da solo a fare la spesa.

Lascia un Commento