POTENZA – Iena due. Gup rinvia a giudizio 47 persone

Il gup del Tribunale di Potenza, Luigi Barrella, ha rinviato a giudizio 47 persone a conclusione dell’inchiesta "Iena due" su mafia, affari e politica, coordinata dai pm Woodcock e Montemurro. Le 47 persone rinviate a giudizio saranno giudicate dal Tribunale di Potenza a partire dal prossimo 6 maggio. Tra di loro vi è il deputato del Pd, Antonio Luongo, e il presidente della Camera di Commercio di Potenza, Pasquale Lamorte. Le accuse per le persone rinviate a giudizio sono, a vario titolo, di associazione mafiosa, corruzione, turbativa d’asta, truffa, usura, estorsione, rapina, ricettazione, riciclaggio, falso ideologico commesso da pubblico ufficiale e rivelazione di atti d’ufficio. In totale i pm avevano chiesto il rinvio a giudizio di 69 persone: il gup ne ha prosciolte 16, mentre altre sei sono state rinviate al Tribunale di Matera per competenza territoriale.

 

 

Lascia un Commento