POTENZA – Elisa Claps, svolta dopo 17 anni

Sembra essere arrivata la svolta decisiva nella lunga e tormentata vicenda della scomparsa di Elisa Claps avvenuta quasi 17 anni fa a Potenza. In attesa degli esami scientifici sui resti umani trovati ieri in un sottotetto della chiesa Santissima Trinità nel centro storico di Potenza, una prima conferma è arrivata ieri sera dalla madre di Elisa, Filomena, che ha riconosciuto alcuni oggetti della figlia fotografati sui resti del cadavere, non ancora rimossi: una medaglietta e i sandali di colore blu che la figlia calzava quel 12 settembre del 93, giorno della scomparsa. A scoprire i resti, ieri, sono stati alcuni operai impegnati in lavori di riparazione per un’infiltrazione di acqua, sul tetto dell’edificio della canonica della chiesa, in un locale abbandonato da almeno una decina di anni.

Lascia un Commento