POTENZA – Elisa Claps, 18 anni dalla morte

Sono trascorsi 18 anni da quel 12 settembre del ‘93, quando Elisa Claps, allora 16enne, scomparve nel nulla e i suoi resti furono trovati solo a distanza di 17 anni, nel sottotetto della chiesa della Santissima Trinità di Potenza, il 17 marzo dello scorso anno. Per l’associazione Libera, che da sempre è stata accanto alla famiglia claps, sono ancora tanti i punti oscuri di questa vicenda. Anche se è stata posta finalmente una pietra sui poveri resti di Elisa, sostiene Libera, non ancora, è stata fatta luce su chi aiutò l’assassino e su chi tornò in quel sottotetto per sistemare ogni cosa. Autore materiale dell’omicidio è ritenuto Danilo Restivo, in attesa di giudizio e già condannato all’ergastolo da una giuria inglese per il delitto della sarta Heather Barnett. A Potenza intanto, in occasione del 18/o anniversario della morte di Elisa, la giunta comunale ha deciso di intitolare alla sua memoria il parco che si sta realizzando a Macchia Romana.

Lascia un Commento