POTENZA – Chiedeva soldi per far giocare giovani calciatori

Un uomo di 42 anni, di Potenza è accusato di essersi fatto dare ingenti somme di denaro dai genitori di alcuni giovani calciatori fingendo di essere il responsabile del settore giovanile del Potenza sport club e promettendo loro il reclutamento nella società rossoblù. La Squadra mobile della Questura di Potenza nel corso di una perquisizione a casa del presunto truffatore, ha sequestrato numerosi assegni e sta facendo ulteriori indagini per accertare quante persone siano state raggirate dall’uomo. L’indagato, secondo gli investigatori, chiedeva "cospicue somme" per far svolgere gli allenamenti e per la sistemazione dei giovani calciatori in alloggi di Potenza e della provincia e poi si rendeva irreperibile quando i genitori chiedevano la restituzione del denaro.

Lascia un Commento