POTENZA – Cassazione, minore senza casco? colpa dei genitori

Se il figlio minorenne, coinvolto in un incidente stradale col proprio motorino, non porta il casco al momento del fatto, ciò può essere una prova che i genitori del ragazzo non hanno adempiuto in modo sufficiente "all’obbligo di una corretta educazione". Lo si evince da una sentenza della Terza sezione civile della Cassazione, in base alla quale i genitori di un ragazzo della provincia di Potenza, dovranno risarcire i danni alla famiglia di un ragazzo, che nel 1990, a bordo di una Vespa, morì ad Avigliano nello scontro con il motorino guidato dal loro figlio. Nella sentenza, i supremi giudici ricordano che un padre e una madre hanno sempre l’obbligo di "vigilanza e di educazione" di un figlio: per questo motivo, se il minore rimane coinvolto in un illecito, i genitori devono dimostrare di avere "impartito al figlio un’educazione normalmente sufficiente ad impostare una corretta vita di relazione in rapporto al suo ambiente, alle sue abitudini e alla sua personalità".

Lascia un Commento