POTENZA – Caso Claps, per gli investigatori l’assassino non ha agito da solo

Nel sottotetto della chiesa della Santissima Trinità di Potenza l’assassino di Elisa Claps potrebbe non aver agito da solo. E’ una delle ipotesi più accreditate al vaglio degli investigatori. Secondo quanto si è appreso a Potenza, la posizione in cui é stato trovato il corpo, farebbe pensare che sia stato messo nella parte finale del sottotetto da almeno due persone. Indagini sono in corso anche su alcuni lavori di ristrutturazione effettuati negli scorsi anni nel sottotetto della canonica: nelle prossime ore gli investigatori potrebbero ascoltare gli operai per capire come mai nessuno si sia accorto della presenza del cadavere.

Lascia un Commento