POTENZA – Caso Claps, no alla sconsacrazione della chiesa

Venti associazioni e organizzazioni cattoliche dicono no alla sconsacrazione della chiesa della Santissima Trinità di Potenza proposta con una raccolta di firme avviata su Facebook in seguito al ritrovamento del cadavere di Elisa Claps nel sottotetto della chiesa. Secondo i cattolici, il tempio non può essere considerato solo come un terribile luogo di morte, luogo maledetto secondo una visione magica, paganeggiante e superstiziosa che pensavamo ormai superata.

Lascia un Commento