POTENZA – Bullismo: Polizia incontrano alunni istituto “Sinisgalli”

Internet è "uno strumento meraviglioso per la crescita culturale dei ragazzi", ma "i genitori non devono lasciare soli i loro figli, come non li lascerebbero soli per strada, perché i pericoli sono tantissimi": i giovani internauti, poi, "non devono essere attratti da offerte di denaro e di regali da parte di sconosciuti", isolando e segnalando eventuali casi, così come "deve accadere per gli episodi di bullismo a scuola". Sono questi alcuni dei consigli dati dal Questore di Potenza, Romolo Panico, e dai dirigenti della squadra mobile e della polizia stradale, Barbara Strappato e Rosario Danza, nel corso di un incontro che si è svolto nel pomeriggio di ieri, nell’istituto comprensivo "Sinisgalli" del capoluogo lucano. La prevenzione dei fenomeni di bullismo è stato uno degli argomenti affrontati. Si tratta però di casi isolati, poiché molti degli episodi sono legati alla prepotenza degli alunni più grandi: è quanto è emerso da uno studio realizzato da alcune insegnati, sulla base di 643 questionari distribuiti nell’istituto, secondo cui, inoltre, non esistono problemi di razzismo tra i ragazzi.

Una risposta

  1. Ana María 15/04/2010

Lascia un Commento