POTENZA – 110 aspiranti avvocati indagati per aver copiato alla prova d’esame

Sono 110 gli aspiranti avvocati indagati per aver copiato le prove scritte all’esame di abilitazione alla professione in occasione della sessione del dicembre 2007. Allora le prove scritte di un centinaio di aspiranti legali lucani furono annullate dalla Commissione di Trento e, in questi giorni la Procura della Repubblica di Potenza ha inviato 110 avvisi di conclusione delle indagini. La maggioranza di quelle prove scritte furono annullate e solo pochissimi candidati lucani furono ammessi a sostenere l’orale. Il numero di elaborati "bocciati" troppo alto ha dato il via all’inchiesta, affidata al pm di Potenza, Sergio Marotta.

Lascia un Commento