Postiglione (SA) – Carabinieri sequestrano beni ed immobili

Beni mobili ed immobili sono stati sottoposti a sequestro precauzionale dai Carabinieri del Ros di Salerno nel territorio comunale di Postiglione in esecuzione di un decreto emesso in base alla normativa antimafia dal Tribunale di Salerno su richiesta del pubblico ministero Antonio Centore. I beni finiti sotto sequestro appartengono a Pasquale Onnembo, 52 anni, attualmente detenuto nel carcere di Rebibbia, e ai suoi famigliari Amedeo Onnembo,  75 anni, Patrizia Onnembo, di 40 anni, e Teresa Antoniello, di 76 anni. I sigilli sono stati apposti ad un allevamento di circa 300 capi di bufale, ad una impresa individuale, 35 terreni, un agriturismo e a 6 autoveicoli.

Il sequestro scaturisce dalle dichiarazioni dell’ex capo clan della Piana del Sele, Giovanni Maiale, ora collaboratore di giustizia, che fra le altre dichiarazioni avrebbe riferito che buona parte dei proventi dell’attività estorsiva posta in essere dal suo gruppo, vennero reinvestiti nell’acquisto di alcune centinaia capi bufalini che andarono ad incrementare l’allevamento di Pasquale Onnembo.

Lascia un Commento