Poste Italiane minimizza lo scandalo di Sapri e scarica la colpa sulla toponomastica (AUDIO)

Poste Italiane, dopo lo scandalo della mancata consegna della corrispondenza a Sapri e nei centri limitrofi, e la denuncia di 13 dipendenti del centro smistamento, tende a minimizzare.
In una missiva Poste scarica la colpa dei ritardi sulla toponomastica carente e sugli indirizzi errati. Immediata e irritata la reazione del sindaco di Sapri in attesa di una riunione al Comune con i responsabili della società.

I particolari da Vito Sansone.

Scandalo posta a Sapri

Lascia un Commento